Regolamento per l’utilizzo del Marchio Cork

ARTICOLO 1

DIRITTO DI PROPRIETÁ E COMPETENZE

1.1. Secondo le disposizioni dell'articolo 3 degli Statuti della C.E.LIÈGE ? CONFEDERAZIONE EUROPEA DEL SUGHERO (punti c) e f)), uno degli obbiettivi della confederazione consiste nel 'ricercare e diffondere i mezzi propri a sviluppare l'utilizzazione del sughero e dei prodotti in sughero'. Il suo Consiglio d'Amministrazione ha dunque deciso di creare e di registrare il CORKMARK (di seguito definito 'marchio'); questa decisione è stata ratificata nell'Assemblea Generale della C.E.LIÈGE, tenutasi il 29 aprile 1999, a Tempio Pausania. 
1.2. La gestione del Marchio è di competenza del Consiglio d'Amministrazione (di seguito definito 'Consiglio'), conformemente alle disposizioni dell'articolo 29 degli Statuti (punti a), d), e) e g)). Questo può delegare i suoi poteri al Segretario Generale o a dei membri attivi della C.E. Liège.

ARTICOLO 2

OBBLIGHI DELLA C.E.LIÈGE

La C.E.LIÈGE, nella sua qualità di entità proprietaria e gestionaria del marchio, s'impegna a: 
2.1. Realizzare e far realizzare le disposizioni del presente regolamento; 
2.2. Garantire la totale e assoluta confidenzialità di tutti i documenti che integrano i processi di candidatura; 
2.3. Rispettare tutta la legislazione applicabile nei paesi dove il marchio è registrato/depositato; 
2.4. Diffondere e promuovere il marchio presso i consumatori, gli utilizzatori e le entità pubbliche e private; 
2.5. Preparare dei piani di diffusione del marchio; 
2.6. Promuovere delle azioni di diffusione del marchio presso gruppi e entità potenzialmente interessate all'ottenimento del Certificato.

ARTICOLO 3

OBBLIGHI DELL'UTILIZZATORE

Gli obblighi dell'utilizzatore sono: 
3.1. L'utilizzazione del marchio è sottoposta ad un'autorizzazione espressa preventivamente dal Consiglio o dall'entità eventualmente delegata dal Consiglio, che, in accordo con i termini del presente regolamento, emetterà perciò un certificato che precisa le condizioni d'utilizzazione del marchio; 
3.2. L'utilizzatore s'impegna a firmare un Contratto di licenza d'uso del marchio; 
3.3. Accettare la C.E.LIÈGE come legittimo proprietario del 'marchio', riconoscendo in essa tutti i diritti stabiliti dal presente regolamento; 
3.4. Realizzare le condizioni amministrative indicate dalla C.E.LIÈGE, nei termini stabiliti; 
3.5. Gli utilizzatori del 'marchio' possono essere tutte le società la cui attività riguarda la trasformazione, finitura e/o commercializzazione dei prodotti che utilizzano il sughero come materia prima, nelle condizioni dell'Articolo 5 del presente regolamento, e che sono legalmente costituite in accordo con la legislazione dei paesi dove esse hanno la loro sede.

ARTICOLO 4

CONDIZIONI D'UTILIZZAZIONE

4.1. Secondo le condizioni specifiche del presente regolamento, il Consiglio può autorizzare l'utilizzazione del 'marchio' alle seguenti società e per i seguenti prodotti: 
4.1.1. A tutte le società che hanno ricevuto l'Attestazione di Conformità con il Codice Internazionale delle Pratiche per la Produzione dei Tappi di Sughero e che esercitano le attività appresso enumerate; 
4.1.2. Preparazione e/o commercializzazione del sughero preparato; 
4.1.3. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi di sughero naturale; 
4.1.4. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi di sughero naturale colmatati; 
4.1.5. Fabbricazione e/o finitura e commercializzazione di tappi di sughero agglomerato; 
4.1.6. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi di sughero agglomerato e rondelle di sughero naturale per vini fermi; 
4.1.7. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi composti; 
4.1.8. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi multipezzo; 
4.1.9. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi con testina; 
4.1.10. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di rondelle di sughero naturale; 
4.1.11. Fabbricazione e commercializzazione di granulati; 
4.1.12. Fabbricazione, finitura e commercializzazione di tappi di sughero agglomerato e rondelle di sughero naturale per vini mossi, vini frizzanti e vini gasati; 
4.2. Per gli altri prodotti in sughero, ogni società che desidera far uso del 'marchio' dovrà presentare la domanda al segretariato della C.E.LIÈGE che si farà carico di sottoporre il dossier alla decisione del Consiglio o all'entità delegata per questo scopo; 
4.3. I prodotti dovranno essere composti di almeno il 51% di sughero, in peso; 
4.4. Per quanto riguarda l'articolo 4.2. e prima ancora di sottoporre il dossier al Consiglio, il segretariato potrà chiedere l'opinione del Comitato Tecnico della C.E.LIÈGE.

ARTICOLO 5

VALIDITÁ DEL CERTIFICATO

5.1. La validità del certificato sarà di almeno 3 anni a partire dall'attribuzione dell'Attestazione di Conformità al CODICE, per gli utilizzatori considerati all'articolo 4.1.; 
5.2. Per gli altri prodotti, la validità non sarà inferiore ad un anno; 
5.3. La decisione del Consiglio o dell'entità a cui sarà stata delegata questa competenza, terrà conto di quanto segue: 
5.3.1. Della certificazione della società secondo la Norma ISO o altre simili; 
5.3.2. Del tipo di prodotto; 
5.3.3. Della qualità degli elementi che costituiscono il dossier di candidatura.

ARTICOLO 6

CONDIZIONI D'APPLICAZIONE

6.1. L'apposizione del marchio sui prodotti in sughero è permessa esclusivamente sino a quando le condizioni stipulate dal presente regolamento sono rispettate e dal momento che queste sono menzionate nel certificato emesso dalla C.E.LIÈGE; 
6.2. Il marchio non potrà, in alcun caso, essere utilizzato su dei prodotti che non rispettano le prescrizioni degli articoli precedenti, così come le disposizioni del presente regolamento, in particolare i prodotti che contengono dei materiali che imitano il sughero o i prodotti che non rispettano la legislazione relativa ai materiali in contatto con le derrate alimentari o ogni altra disposizione che regolamenta l'utilizzazione del marchio. 
6.3. Nei casi previsti dal precedente articolo e in qualche altro caso che implica dei termini, il segretariato si farà carico dell'elaborazione della rispettiva comunicazione che sarà inviata al titolare con lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

ARTICOLO 7

RICORSI

7.1. Alla decisione del Consiglio, l'interessato potrà interporre ricorso, entro un termine di 30 (trenta) giorni, inviando una lettera al presidente del Consiglio d'Amministrazione della C.E.LIÈGE. 
7.2. La domanda di ricorso sarà esaminata in una riunione del Consiglio che deciderà con voto segreto dei membri presenti, e nelle altre condizioni indicate dall'articolo 28 degli Statuti e dall'articolo 1° del Regolamento Interno della CELIÈGE. 
7.3. La decisione del Consiglio non sarà passibile di ricorso verso ogni altra istituzione, che sia in particolare esterna ai corpi sociali della CELIÈGE.

ARTICOLO 8

DIRITTO D'UTILIZZAZIONE CON ALTRI 'MARCHI'

Il titolare ha il diritto di utilizzare il marchio congiuntamente con altri marchi commerciali, previsto che questi stessi marchi siano apposti sul prodotto in ambiti differenti, in modo da evitare eventuali confusioni.

ARTICOLO 9

VIOLAZIONE DEL REGOLAMENTO

9.1. Nel caso ove si constati o si presuma la violazione di una qualunque delle disposizioni del presente regolamento, il segretariato della CELIÈGE invierà una comunicazione al titolare, per lettera raccomandata con avviso di ricevimento, informandolo della situazione e chiedendo una risposta entro un termine massimo di 20 (venti) giorni. 
9.2. La risposta della società titolare sarà sottoposta al Comitato Tecnico che darà il suo parere; questo sarà comunicato alla società. Nel suo verdetto, il comitato tecnico potrà esporre delle raccomandazioni che la società s'impegnerà a rispettare nel termine fissato. 
9.3. Se la società non rispetta ciò che gli è stato domandato nel termine fissato o se si constata la recidiva di nuove violazioni, il Consiglio della CELIÈGE deciderà l'immediata sospensione del diritto di utilizzazione del marchio da parte della società. 
9.4. Per mettere in pratica ciò che è stato detto al punto precedente, il segretariato dovrà comunicare questa situazione al Consiglio che potrà definire un periodo di sospensione o, tenendo conto della gravità della violazione, l'annullamento del certificato e/o la non concessione per un periodo minimo di due anni. 
9.5. Oltre le disposizioni dei punti precedenti, la CELIÈGE potrà esigere dalla società in causa un indennizzo per perdite e danni. Se è ritenuta necessaria, un'azione giudiziaria sarà portata al tribunale del comune dove ha sede la società in questione. 
9.6. Tutte le spese che derivano da questo tipo di situazioni saranno di responsabilità della società interessata, a partire dal momento in cui si è provata la sua responsabilità nella violazione del presente regolamento. 
9.7. Nel caso di controversia, questo regolamento d'uso sarà sottoposto al diritto giudiziario e alla valutazione dei tribunali competenti del paese dove ha sede la società che detiene il certificato per l'uso del marchio.

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito. Ulteriori informazioni.

Accetta